Sul finire del tempo



 

"Scrissi questo film nella primavera dei miei diciannove anni. Mi ero appena iscritto alla scuola di cinema e frequentavo un'attrice bella, famosa e troppo più' grande di me; viveva in una bellissima casa al Mandrione con una giovanissima amante. Un rapporto confuso fatto di sesso libero, tanti gatti,  musica suonata in giardino e grandi pastasciutte.Lo scrissi tutto seguito, tutto in una notte, in una di quelle rari notte in cui ero lasciato solo a custodia della casa. Mi ricordo una bottiglia terribile di Moscato e la compagnia. Lo scrissi tutto di getto come una lunga preghiera, una grande elogia, il mio immenso amore per Roma, puttana svaccata, che in un solo turbinare d'occhi ti getta lì i  suoi millenni di storia e di storie, così come se nulla fosse. Storie piccole, di piccoli uomini, che un tempo straordinario ed un luogo che affonda nel mito, rendo eroi. I miei personaggi che sono sempre eroi di una moderna Odissea senza fine, qui assumono per la prima volta il loro tratti distintivi, che mi accompagneranno poi in tanti dei mie lavoro successivi. Per la prima volta prendono vita, uscendo dalla fotografie da me realizzate fino al allora, e meraviglia guadagnano la parola, questi si cosa tanto attesa...

 

Thanks for visiting one of my "film" page. This is a completely new section of my website and at this moment is still under construction. Some materials will be uploaded soon, but since my artistic works span over the twenty-six years, the full version of my archive will be completely available for the end of 2019.

 

Using Format